Rassegna Stampa

In questa sezione sono riportate alcune notizie pubblicate dai principali media.

Sei un giornalista o blogger?
Puoi contattare il nostro ufficio stampa tramite i seguenti recapiti:

Ufficio stampa

press@letsweed.com
Tel. 327 2055265

Dopo il primo contatto, salvo tua comunicazione contraria ti terremo informato sulle novità di Let's Weed.

Cannabis terapeutica, Let's Weed trova medici e farmacie

Roma - In Italia un milione di persone che soffrono di malattie reumatiche, neurodegenerative, attacchi di panico, depressione, vorrebbero ricorrere a farmaci a base di cannabis, ma il 90% di dottori ignora l'argomento. Tanto che ad oggi, spiega all'Agi il fondatore del portale Let's Weed, Antonio Pierri, "sull'intero territorio nazionale è possibile ottenere una prescrizione medica solo da una trentina di professionisti, mentre sono un centinaio le farmacie che vendono questo tipo di farmaci".

Cannabis terapeutica: ecco l'elenco dei medici che la prescrivono in Italia

Si chiama Let's Weed ed è il primo sito italiano dedicato a semplificare la vita a chi cerca un modo per farsi prescrivere la cannabis terapeutica. Un portale pensato per mettere in rete pazienti, medici disposti a prescrivere la cannabis e farmacie galeniche dove è possibile ottenerla.

Cannabis terapeutica, Let's Weed ti aiuta a trovare il medico e le farmacie

Cannabis terapeutica, dalla Puglia, già sensibilizzata dal lontano 2014 per l'uso terapeutico della pianta, parte la startup Let's Weed la piattaforma che aiuta a trovare i medici che prescrivono la cannabis a uso terapeutico e le farmacie che la vendono. Nel corso del 2015 i circa 300 pazienti pugliesi hanno fatto uso di 44 chili di cannabis sotto varie forme terapeutiche, provenienti dall'Olanda.

Стартап Италии Let’s Weed: интервью

Стартап Италии «Let’s Weed» (перев. «Давай покурим») — сеть докторов и аптек, которые могут выписывать рецепт и выдавать марихуану в медицинских целях. Трое ребят из Лече основали эту платформу. В интервью с командой вы узнаете почему они решились на воплощение этой идеи, их собственную историю и советы.

Il primo portale italiano per lo scambio di cannabis terapeutica

LetsWeed.com è la prima piattaforma italiana per lo scambio di cannabis terapeutica. Fondata da Antonio e Stefano, entrambi classe 1985, aggrega e interconnette i pazienti con i medici che prescrivono marijuana, le farmacie che la forniscono e i Cannabis Social Club. Uno strumento, completamente gratuito, pensato per offrire ai malati un supporto a 360°.

Due ragazzi salentini inventano il sito per scambiarsi cannabis terapeutica

"Let'sWeed", in inglese, significa, letteralmente, "Piantiamola". In senso lato, la frase è un'esortazione a rompere i tabù e le ipocrisie sull'utilizzo della cannabis a fini terapeutici. LetsWeed è una startup, ossia una nuova impresa in fase d'avvio, nata per sostenere la causa di LapianTiamo, il primo cannabis social club italiano presieduto da Lucia Spiri (foto), con sede a Racale. L'idea è di due giovani trentenni leccesi, un ingegnere e un analista programmatore, che, al momento, preferiscono rimanere anonimi.

Due ragazzi salentini inventano il sito per scambiarsi cannabis terapeutica

Una piattaforma come tante, che mette in contatto domanda e offerta di un bene. Ma Letsweed tratta un «prodotto» più delicato e discusso degli altri, la cannabis terapeutica. All'alba del passaggio normativo del decreto ministeriale che he regolamenta l'intero iter, della produzione e dell'utilizzo in chiave farmacologica, due ragazzi salentini mettono online un sito dedicato. Una piattaforma che riunisce, aggrega e connette tra loro i pazienti che vogliono fare uso di cannabis a scopo curativo, i medici che la prescrivono, le farmacie che la vendono e i cannabis social club. E li geolocalizza su una mappa.

Let's Weed: la cannabis terapeutica va online

Il dibattito nazionale, internazionale e - sembra quasi - universale sulla Cannabis utilizzata per fini terapeutici procede: tra alti e bassi, leggi e comizi, petizioni e proteste, la situazione è ancora piuttosto incerta. In Italia, in varie fasi a partire dal 2007, l'uso terapeutico del principio attivo della cannabis (il THC) è stato inserito nelle tabelle del ministero della Sanità, per cui ad oggi è consentito, anche se naviga ancora in un mare burocratico e logistico di notevole entità.

Facciamo il punto sulla cannabis terapeutica in Italia

Lo scorso primo ottobre l'Intergruppo Cannabis Legale ha ottenuto l'inserimento all'interno del calendario trimestrale della Camera dei Deputati del progetto di legge "Cannabis Legale". Da qualche giorno a questa parte il progetto ha quindi intrapreso ufficialmente il suo iter parlamentare con il supporto di oltre 220 deputati provenienti da schieramenti diversi - Benedetto della Vedova, alla guida dell'Intergruppo, ha definito il risultato "un ottimo punto di partenza."

Perchè ho deciso di creare la prima rete in Italia di consumatori di cannabis a scopo terapeutico

«I soldi? No non sono i soldi ad avermi spinto a fare Let's Weed. In Italia non è nemmeno possibile farlo in questo settore. Piuttosto è l'idea di benessere». Strano sentirlo dire, ma c'è da crederci. Perchè Antonio Pierri, 30 anni di Copertino (Lecce) quando ha deciso di creare la prima rete italiana di consumatori di cannabis a scopo terapeutico e di medici e farmacisti che vogliono prescriverla o venderla nella sua mente, giura, non c'erano i milioni di dollari che stanno muovendo questo mercato negli USA. Nella speranza magari che prima o poi avvenga qualcosa di simile in Italia. No, lui dice che è stata piuttosto l'immagine di un suo amico, Andrea, 35 anni, affetto da sclerosi multipla, che da quando ha cominciato a consumare marjiuana a scopo terapeutico ha cominciato a vive un'altra vita. «Oggi viaggia, cammina, anche se con le stampelle. Senza la cannabis sarebbe sulla sedia a rotelle e costretto ad una vita fatta di terapie potentissime e costose». Non ha mai fumato cannabis, dice. Non beve, non ha mai neppure fumato una sigaretta. «Non sono un sostenitore della cannabis a scopo ricreativo, anche se non ho nulla in contrario. Quello che volevamo fare è dare la possibilità ai malati di malattie rare di stare meglio. Come? Mettendoli in contatto con quelle strutture mediche che possono aiutarli prescrivendo questa terapia».

Cannabis Terapeutica, LetsWeed.com è la Prima Startup del Settore e mira ad Innovare la Sanità Italiana

Il modo migliore per iniziare a fare qualcosa è smettere di parlare ed iniziare a fare. Così parlava Walt Disney, il padre della celebre compagnia cinematografica americana ed è un messaggio che risuona molto forte nella testa di chi le cose le vogliono cambiare davvero, o almeno ci provano. In ambito medico Antonio Pierri e Stefano Rosato, ingegnere gestionale il primo ed analista programmatore il secondo, hanno ben chiaro l'obiettivo da raggiungere: "aiutare le persone a vivere meglio ed essere più felici". LetsWeed.com, così si chiama la piattaforma web creata dai due trentenni, mira a raggiungere proprio questo scopo e si rivolge in particolar modo ai pazienti affetti da patologie gravi quali Sclerosi Multipla, Parkinson, Sla, Tumore, ma anche da disturbi meno gravi quali Asma, Ansia e Dolore Cronico.

Nasce in Italia la prima piattaforma per la cannabis terapeutica

(Comunicato Stampa) - Il modo migliore per iniziare a fare qualcosa è smettere di parlare ed iniziare a fare. Così parlava Walt Disney, il padre della celebre compagnia cinematografica americana ed è un messaggio che risuona molto forte nella testa di chi le cose le vuole cambiare davvero, o almeno ci prova. In ambito medico Antonio Pierri e Stefano Rosato, ingegnere gestionale il primo ed analista programmatore il secondo, hanno ben chiaro l'obiettivo da raggiungere: "aiutare le persone a vivere meglio ed essere più felici".

"Con la nostra rete gratuita vogliamo aiutare i malati"

&lauo;NON sono un consumatore di marijuana. Non ho mai nemmeno fumato una sigaretta e non consumo alcolici. Cerco di condurre una vita sana e considero lo star bene come la cosa più preziosa che ci sia». A spingere Antonio Pierri, 30 anni, ingegnere gestionale di Copertino (Lecce), a creare lo scorso giugno "Let's Weed" è questa idea di benessere. Quello dei malati di malattie come la Sclerosi multipla, la Sla o quelli di tumore che potrebbero avere benefici dal consumo di cannabis.

LET'S WEED: Cannabis per uso terapeutico, sito e app

In Italia si è accesa la discussione sull'uso legale di Cannabis per fini terapeutici. L'utilizzo si sta infatti rivelando sempre più efficace per patologie come la sclerosi multipla, i dolori tumorali, ansia, depressione. In merito all'argomento è nato da poco il primo punto di riferimento sul web con relativa app per smartphone. Si tratta di Let's Weed, una piattaforma che mette in contatto pazienti, medici e farmacisti preparatori per l'utilizzo, la prescrizione e la preparazione della cannabis terapeutica.

Let's Weed

Let's Weed è un nuovo progetto ideato e lanciato da un ingegnere ed un programmatore di Lecce i quali hanno realizzato un sito web con l'obiettivo di permettere ai pazienti che hanno necessità di curarsi con i derivati della cannabis di stare in contatto, confrontarsi, informarsi.

Let'sWeed: da Lecce la rivoluzione in materia di cannabis medica

Dal Salento. Una novità in materia di cannabis medica che arriva ancora una volta direttamente da Lecce, come già successo in passato quando il territorio leccese e pugliese in generale aveva dimostrato di essere all'avanguardia assoluta sul tema dando i natali a quello che è l'unico cannabis social club italiano esistente, l'Associazione LapiantiAmo, nata proprio per promuovere l'utilizzo terapeutica della cannabis.

Let's Weed, il portale italiano per la cannabis terapeutica

Si chiama Let's Weed ed è "la prima piattaforma italiana che offre servizi di supporto per i pazienti che fanno uso di Cannabis Terapeutica". Un aggregatore dedicato a tutti i pazienti, medici e Cannabis Social Club presenti in Italia che si ispira ad un fenomeno in costante crescita negli Stati Uniti, dove applicazioni e portali online di questo tipo stanno letteralmente spopolando all'interno degli stati un cui è legale il consumo a scopo medico o ricreativo. Let's Weed - per ora è possibile solamente registrarsi tramite email per essere informati sul lancio del servizio - consentirà a pazienti e medici di mettersi in contatto, fornendo peraltro una mappa dei vari Cannabis Social Club sparsi per il territorio italiano.

Da due ragazzi di Lecce un progetto per curarsi con la cannabis medica

L'idea è piuttosto originale e innovativa pur nella sua semplicità: perchè, in un momento in cui l'Italia sta assistendo a una proliferazione della cannabis per uso medico e il dibattito si è spostato anche in Parlamento, non dar vita a un progetto utile a lanciare questa realtà mettendo in contatto medici disposti a prescrivere farmaci a base di cannabis con pazienti bisognosi di questa tipologia di cure?

Let's Weed, il portale per medici e pazienti pro cannabis terapeutica

Si chiama Let's Weed ed è la prima startup in Italia per la promozione dell'uso legale della Cannabis a fini terapeutici. L'idea arriva da due trentenni originari della provincia di Lecce, Antonio Pierri e Stefano Rosato, il primo ingegnere e il secondo analista programmatore. Come spiegano proprio i fondatori di Let's Weed, il nome dato all'iniziativa - così come la messa a punto del progetto stesso - vuole essere "un'esortazione a rompere i tabù, ad andare contro le ipocrisie tipicamente italiane". LetsWeed.com è la prima piattaforma italiana ad avere come obiettivo quello di riunire, aggregare e mettere in contatto tra loro i pazienti che fanno uso di Cannabis a fine terapeutico, i medici che la prescrivono e i Cannabis Social Club.

Cannabis terapeutica, ecco il portale per mettere in contatto medici e pazienti

L'idea è venuta a due trentenni della provincia di Lecce: Antonio Pierri e Stefano Rosato, ingegnere il primo, analista programmatore il secondo. I medici interessati a partecipare al progetto si registrano sul sito www.letsweed.com e vengono inseriti su una mappa geolicalizzata, attraverso cui gli utenti possono trovare con un click lo specialista più vicino a loro.

ITALIA - Cannabis terapeutica. Let's Weed. Piattaforma web di informazione

Un ingegnere e un analista programmatore - di cui al momento non si vogliono diffondere i nomi - entrambi trentenni e della provincia di Lecce hanno voluto realizzare quella che considerano "un'importante risorsa per tutti i pazienti che vogliono curarsi con la Cannabis" e per questo hanno inventato Let's Weed, la prima piattaforma web italiana che riunisce, aggrega ed interconnette tutti coloro che fanno uso di Cannabis per fini terapeutici, i medici che la prescrivono e i Cannabis Social Club. Una mappa interattiva che "renderà più facile la ricerca dei medici e dei Cannabis Social Club italiani e ne geolocalizzerà i servizi offerti". "Vogliamo aiutare - dicono gli inventori della iniziativa - le persone a vivere meglio ed essere più felici, questa è la nostra mission ed intendiamo raggiungerla offrendo servizi mirati e di qualità".

In anteprima per Zon.it ecco il progetto LetsWeed

Un ingegnere e un analista programmatore, entrambi trentenni e della provincia di Lecce. Stiamo realizzando un'importante risorsa per tutti i pazienti che vogliono curarsi con la Cannabis e ci rivolgiamo in particolar modo a chi soffre di patologie gravi come sclerosi multipla, cancro, dolore cronico, sla, parkinson, glaucoma e tantissime altre.